Altro weekend europeo alle porte, e come ogni settimana vi andremo a svelare le partite più interessanti del fine settimana Europeo. Attaccatevi ai teleschermi, ci sarà da divertirsi.

Serie A – Atalanta – Juventus ed Inter – Napoli

Questo fine settimana ero indeciso su quale partita analizzare tra le due, e non potendone lasciare una fuori dato lo stesso grado di importanza, vi analizzo entrambi i match.
Domenica alle 15 si gioca in quel di Bergamo uno scontro diretto valevole per la qualificazione alla prossima Champions League: troviamo due squadre in fiducia, che non perdono da 3 partite.
La squadra di Gasperini non perde in casa in campionato dal 31 gennaio contro la Lazio e da inizio stagione non ha segnato tra le mura amiche solo in due occasioni. La Juventus di Andrea Pirlo arriva a questo scontro diretto con 1 punto in più e un ritrovato Dybala, il quale potrebbe ritrovare un posto tra i titolari. Sappiamo tutti che il tandem Dybala-Ronaldo è molto efficace e se Pirlo dovesse schierarli insieme dall’inizio potrebbero causare molti problemi ai bergamaschi. È, a mio avviso, una partita difficile da pronosticare perché molto equilibrata ma sono abbastanza sicuro che le due squadre a cui piace tanto un gioco offensivo non si chiuderanno in difesa, mi aspetto infatti una partita giocata a viso aperto dove potrebbe arrivare il gol per entrambe.
Al Diego Maradona va in scena un bellissimo Napoli-Inter nel posticipo della nostra Serie A.
I nerazzurri sono nettamente avanti in classifica e non perdono da 12 partite, e arrivano al ‘Maradona’ consapevoli che sarà una partita complicata contro un Napoli che pare abbia trovato la forma ideale. Il motivo? Il rientro in squadra di tutti gli infortunati, fattore che ha penalizzato e non poco i partenopei, i quali hanno dovuto presentarsi ad alcune partite senza sostituzioni e con tante defezioni. Il cambio di rotta della squadra di Rino Gattuso, e i 7 successi nelle ultime 9 gare, hanno permesso al club di De Laurentiis di portarsi in piena zona Champions, e sarà difficile per i nerazzurri guadagnare i 3 punti. Va considerata anche la gara d’andata, vinta per 1-0 dall’Inter ma dominata dal Napoli. I ragazzi dell’allenatore calabrese se la ricorderanno e vorranno conquistare i 3 punti a tutti i costi.

Bundesliga – Wolfsburg-Bayern Monaco
Due squadre analizzate già precedentemente, in Germania questa settimana va in scena un altro match molto interessante. Alla Volkswagen-Arena ci si giocherà Champions e campionato.
La squadra di casa arriva a questa partita non perdendo in casa da 18 match tra tutte le competizioni e con la seconda miglior difesa del campionato che però nell’ultima giornata ha subito 4 gol dall’Eintracht, dove si sono evidenziati diversi problemi difensivi.
Negli ultimi anni, questa sfida è andata ben 13 volte su 15 in mani bavaresi, con il Wolfsburg che è riuscito a guadagnare punti solo nel 2009 e nel 2015.
Uscito martedì sera dalla Champions, il Bayern Monaco ha come obiettivo principale il campionato e non mi sento di andare contro ai campioni d’Europa in carica allenati da Hansi Flick, che malgrado l’eliminazione ha giocato due grandi match, nonostante l’assenza del centravanti più forte del mondo, Robert Lewandowski.

Ligue 1 – Bordeaux-Monaco
A Bordeaux si affrontano due squadre con obiettivi tanto diversi quanto importanti.
La squadra di casa in questo momento si trova a 36 punti, a soli 6 punti dalla zona calda e domenica dovrà affrontare la terza forza del campionato, il Monaco, a soli 4 punti dal Lille primo.
Insomma, gli obiettivi diversi sì, ma motivi per seguire questo match ce ne sono eccome.
La squadra del Principato è una delle più in forma del campionato, è una formazione che a me piace e non poco, ha giocatori del calibro come Ben Yedder (17 gol in campionato), Volland (14 gol) ed ha perso 1 sola partita delle ultime 20. Giocano un bel calcio, a differenza di un Bordeaux ben lontano dai tempi d’oro, trovatosi improvvisamente in un periodo buio in cui la retrocessione è molto vicina.
Una squadra che segna poco, produce poco e subisce tanto, iter che probabilmente si presenterà anche nella partita di domenica. Il Monaco si gioca il campionato e sarebbe un suicidio andare a perdere a Bordeaux, dovrà avere il gioco del pallino in mano e magari anche concedere qualcosa prendendosi qualche rischio in più. Mi aspetto proprio questo, un Monaco all’attacco che dovrà trovare il gol (anche più di una volta) ma non è impossibile che possa anche subirlo.

Premier League – Everton-Tottenham

Tante le sfide interessanti questo weekend di Premier ma ho scelto come match da seguire quello del Goodison Park tra Everton e Tottenham.
Voglio partire dalla squadra ospite, analizzata già la settimana scorsa, nella sfida persa 1-3 contro lo United, che è entrata nella storia perché è stata la decima sconfitta degli Spurs in campionato, peggior risultato della carriera di Mourinho, da quando siede in panchina. Malgrado questo, la squadra londinese incontrerà a Liverpool un Everton che sta passando anch’esso un brutto periodo: la vittoria non arriva da 5 partite e pian piano si allontanano le ambizioni europee. L’ultima volta che si sono incontrate queste due squadre è stato spettacolo puro: un 5-4 dopo supplementari rocambolesco, nell’ottavo di FA Cup. Mi aspetto una gara equilibrata, condotta perlopiù dagli Spurs, che potrebbero trovare un risultato positivo, complice il brutto rapporto dei Toffees con le mura amiche (1,2 punti di media in casa, media bassisima), e perché no un gol di Harry Kane che a Goodison Park ha marcato il tabellino 5 volte nelle ultime 3 partite giocate qui.

La Liga – Real Sociedad – Siviglia

All’Anoeta va in scena una partita interessantissima tra Real Sociedad e Siviglia. Per la squadra ospite, la Champions pare consolidata e il primo posto è a soli 6 punti, difficile sì, ma perché non sognare? Difficile come la trasferta che giocheranno domenica, in casa di una squadra ostica, con il chiaro obiettivo Europa League.
Il Real Sociedad è sempre stata una squadra complicata da affrontare, specialmente in casa. Infatti, il Siviglia è riuscito a vincere solo una gara dal 2012 all’Anoeta ma stanno vivendo un periodo di grande forma date le ultime 6 partite senza sconfitta; i biancorossi sono, inoltre, stati capaci di andare in gol 9 volte sulle ultime 10 partite in trasferta.
Mi aspetto almeno un gol dai biancorossi, che dispongono un attacco molto dinamico e forte con giocatori come Ocampos, Suso, Papu Gomez ed En Neysri, attuale capocannoniere della squadra con 15 gol in Liga. È ancora vivo un dato statistico interessante: Alguacíl, l’allenatore della Real Sociedad, non ha mai vinto contro il Siviglia in 5 partite disputate. Inoltre, 3 degli ultimi 4 scontri diretti dell’allenatore contro i biancorossi hanno visto segnare almeno 2 gol a squadra. Statistica che tutti noi gli amanti del calcio speriamo continui, nella speranza di vedere una partita divertente… ed io sono abbastanza fiducioso.

Albino Gigante

Rispondi