Quando parli di calcio è inevitabile che le tue attenzioni siano proiettate verso grandi palcoscenici come Champions ed Europa League oppure verso Europeo e Mondiale o verso i campionati maggiori. Le serie minori sono chiamate in causa raramente perché reputate meno divertenti ed emozionanti anche se è il contrario. Infatti, quest’anno stiamo assistendo ad una Serie B che sta regalando un vero e proprio spettacolo.

In testa alla classifica troviamo un solido Empoli che, dopo aver perso ai play-off lo scorso anno per mano del Chievo Verona, sembra aver trovato una giusta sintonia. Trascinati dal cecchino Mancuso con 17 reti realizzati, la squadra toscana sta esprimendo un gioco che si avvicina alla perfezione. Il direttore d’orchestra è Alessio Dionisi che sta cercando di riportare la squadra nel massimo campionato italiano dove manca da due anni. Se mentre il primo posto sembra quasi certo con 5 punti di vantaggio sulla seconda ed una partita in meno, la lotta per il secondo posto, che garantirebbe l’accesso alla Serie A senza play-off, è contesa tra Lecce e Salernitana. La squadra pugliese, allenata da Eugenio Corini, vorrebbe conquistare subito la promozione, dopo esser stata retrocessa l’anno scorso. Inoltre possono vantarsi del loro bomber, Massimo Coda, che con 21 reti è attualmente il capocannoniere delle Serie B.

La squadra campana invece è ormai una veterana della competizione. E’ una novità vedere la quest’ultima lottare per la promozione dato che è sempre stata impegnata nella lotta salvezza. Gennaro Tutino è colui che sta facendo la differenza in questa stagione. Infatti, il ragazzo cresciuto nelle giovanili del Napoli, dopo aver girato varie squadre, è riuscito ad emergere qui a Salerno ed è ben voluto dai tifosi.

Il club che sta sorprendendo tutti è di certo il Monza di Berlusconi. La squadra lombarda da neo-promossa sta disputando un ottimo campionato che permette loro di occupare la quarta posizione. L’allenatore Brocchi dispone di una rosa molto ampia che comprende vecchie conoscenze della Serie A come Balotelli e Boateng, ma anche molti giovani che stanno dicendo la loro come Frattesi, pilastro della nazionale U21.

Scendendo in ordine troviamo Venezia, Cittadella, Spal e Chievo Verona che occupano le posizioni che garantirebbero loro i play-off. Occhio però alla Reggina, attualmente nona in classifica, che può “rubare” un posto a una delle squadre sopra citate trovandosi ad un solo punto dal Chievo ottavo. Più distante c’è il Brescia che ha un ritardo di quattro punti.

Guardando anche le basse posizioni troviamo un Entella pronto ad andare in Serie C. Vediamo poi il Pescara che, grazie ai cinque punti conquistati nelle ultime tre partite, sta provando ad evitare la retrocessione. La neo-promossa Reggiana, a differenza del Monza prima nominato, non è riuscita a dire la sua in questo campionato ma sta lottando fino alla fine per evitare di abbandonarlo. Anche Cosenza e Ascoli non stanno vivendo la loro miglior stagione e occupano attualmente le due posizioni destinate ai play-out. Frosinone, Pordenone e Vicenza devono stare attente perché si trovano a ridosso della zona play-out. Più tranquille invece Pisa e Cremonese.

Finale di stagione entusiasmante di Serie B che può regalarci emozioni e sorprese fino all’ultimo.

Alessandro Giglio

Rispondi