Eccoci tornati, dopo la settimana europea si parla di nuovo di Serie A. Una Serie A che ci ha detto ancora tanto, ci ha dato ancora altre indicazioni importanti soprattuto in chiave Champions e non solo. Si parte subito con Verona-Spezia, partita fondamentale per i liguri che sentono la necessità di allontanarsi dalla zona bollente della classifica. Termina 1-1 al Bentegodi con un gran Verona che sbatte però contro il muro dei bianconeri. A segno Salcedo e Saponara, 4 finali ora per lo Spezia. Alle 18:00 va in scena la sfida decisiva per Conte, l’Inter stende il Crotone per due reti a zero e Eriksen regala lo scudetto ai nerazzurri.

Vince anche il Milan, anzi oserei dire, torna a sorridere la squadra di Pioli che batte un Benevento stanco e sempre più in caduta libera, tutto buio per le streghe campane. Continua a volare sulle ali dell’entusiasmo la Lazio, che vince in un rocambolesco 4-3 contro un gran Genoa. Biancocelesti in piena corsa Champions, grifoni che invece si giocheranno il tutto per tutto nelle 4 sfide che seguiranno. Festival de gol al Dall’Ara, doppietta di Vlahović e gol di Bonaventura per la Fiorentina che si fa però riprendere dal Bologna. 3 assist del classe 2000’ Vignato per l’immortale Rodrigo Palacio. Rossoblu che agguantano il pareggio e portano a casa un punto importantissimo, viola che invece rischiano e non poco dato anche il calendario.

Non si fanno male Sassuolo e Atalanta che pareggiano e regalano di conseguenza il 19esimo scudetto all’Inter. Partita bella, veloce e accesa fin dal primo minuto, due rossi e gol di Gosens che tocca quota dieci rete in stagione, per i neroverdi sigla il pari Domenico Berardi su rigore.Frena al Maradona il Napoli contro il Cagliari, azzurri che giocano, corrono e sprecano. Gol di Oshimen che si conferma in stato di grazia, la pareggia all’ultimo respiro Nandez dopo un gol dubbio annullato al Napoli. Punto fondamentale per i sardi, che non mollano e continuano l’inseguimento alla salvezza. Partenopei che si fanno dunque superare dalla Juventus, che nel pomeriggio batte in rimonta l’Udinese con una doppietta di Cristiano Ronaldo. Friuliani ormai quasi salvi, sfidano i bianconeri a viso aperto, il risultato però favorisce Pirlo e company.

Cade ancora una volta la Roma a Genova, dove la Samp si impone per 2-0 e mette in seria difficoltà i giallorossi anche per il settimo posto. Il weekend di Serie A si conclude con un match intrigante, si gioca Torino-Parma. Partita cruciale per i granata che vogliono a tutti costi la permanenza in A. Termina 1-0 per Nicola e la sua squadra, gara da battaglia decisa da un gol di Vojvoda al 63’. Emiliani che con questa sconfitta lasciano definitivamente il nostro campionato.Si infiamma il torneo a poche gare dalla fine, salvezza tutta da decifrare e zona Champions ancora più intrigante. Manca poco e tutti i nodi verranno al pettine, chi approderà nell’Europa che conta e chi lascerà la Serie A? Ancora tutto da vedere, noi come al solito lasciamo parola al campo, giudice inalienabile. Di sicuro una parte di Milano è in festa, perché dopo il dominio della Juventus, l’Inter spezza l’incantesimo e torna a vincere il tricolore.

Vincenzo Natale

Rispondi