La Francia è probabilmente la favorita per questo europeo. Mbappè, Kanté, Griezmann sono solo alcuni dei fenomeni che ha questa nazione. Bisogna anche ricordare che la nazionale francese avrebbe a disposizione uno degli attaccanti più forti degli ultimi 10 anni: Karim Benzema. L’attaccante del Real Madrid non ha mai avuto un ottimo rapporto con l’allenatore Deschamps, il quale ha sempre preferito Olivier Giroud a lui. Molti ricorderanno il dibattito a distanza tra i due attaccanti dove Benzema non voleva paragoni con Giroud paragonandosi ad una Formula 1 e paragonando il collega un Go Kart. I francesi, oltre ad aver vinto il mondiale nel 2018, si sono qualificati per la Final Four della Nations League che si disputerà a settembre. I Blues Inoltre sono primi nel loro girone di qualificazione per il mondiale 2022 che si disputerà in Qatar. Dopo aver pareggiato con l’Ucraina per 1-1, la squadra capitanata dai Hugo Lloris si è imposta per 2 a 0 contro il Kazakistan e 1 a 0 contro la Bosnia.

Il portiere è Hugo Lloris, del Tottenham, dietro di lui c’è un altro estremo difensore di sicura affidabilità come Steve Mandanda del Marsiglia, e anche l’esperto Costil del Bordeaux. Occhio al portiere del Lille Maignan, autore di un’ottima stagione che lo ha portato al centro del mercato. In difesa il veterano è Raphael Varane, difensore del Real Madrid, con lui ci sono Presnel Kimpembe del Paris Saint-Germain, Kurt Zouma del Chelsea, Clement Lenglet del Barcellona, e anche i cursori esterni come Lucas Digne dell’Everton, Benjamin Pavard del Bayern Monaco, Lucas Hernandez e Ferland Mendy. Attenzione però ad Upamecano, difensore acquistato dal Bayer Monaco ma che attualmente è in forza al Lipsia. Il reparto di centrocampo può contare su gente che non ha bisogno di alcuna presentazione del calibro di Paul Pogba, Moussa Sissoko e N’Golo Kanté, ma anche sullo juventino Adrien Rabiot e su Corentin Tolisso del Bayern Monaco. E occhio alle candidature del giovanissimo Camavinga, o di prospetti come Fekir e Aouar. I calibri pesanti della Francia, tuttavia, sono in attacco dove all’esperienza di Olivier Giroud, si sommano la freschezza atletica e la classe di gente come Kylian Mbappè del PSG, Anthony Martial del Manchester United, Kingsley Coman del Bayern Monaco, Antoine Griezmann del Barcellona e Wissam Ben Yedder del Monaco, ma occhio anche al giovane Marcus Thuram, figlio d’arte, in rampa di lancio dopo aver ben figurato con la maglia del Borussia Mönchengladbach. Possono sperare in una convocazione anche Dembèlè del Barcellona, Lemar dell’Atletico Madrid e Ikonè del Lille.

Bisogna ricordare sempre che la Francia fa parte del girone di ferro di questo europeo. Infatti se la dovrà vedere con Portogallo, Germania e la povera Ungheria. Il primo match lo disputerà contro i tedeschi il 15 giugno, poi affronterà l’Ungheria il 19 infine il Portogallo il 23.

Alessandro Giglio

Rispondi