Voliamo in Argentina, nel mondo Xenezeis, per raccontarvi di un 21enne molto interessante, sul quale ci hanno puntato gli occhi anche dei club italiani.
Vi parliamo di Agustín Almendra, centrocampista del Boca Juniors, che domenica ha vinto il Superclasico argentino, qualificandosi alla semifinale del massimo campionato nazionale.
Il classe 2000’, che all’occorrenza può ricoprire tutti i ruoli del centrocampo, nasce a San Francisco Solano, una cittadina in provincia di Buones Aires, l’11 febbraio 2000.

Inizia a giocare a calcio nelle strade del suo barrio e muove i suoi primi passi importanti nelle giovanili del Lanús, a 15 chilometri da casa sua.
Qui conosce la prima persona che ha creduto veramente in lui, Roberto Madoery, un agente che lo porta con sé prima all’Independiente e poi alle giovanili del Boca Juniors, dove vince i campionati U15, U16, U17, prima del salto in prima squadra.

“In termini di gestione del pallone, in lui abbiamo intravisto le stesse cose che in passato vedemmo in Riquelme”, dirà il suo allenatore dell’U16 gialloblu.


Sì, Juan Román Riquelme, la leggenda Xenezeis, che per Agustín è stato come un padre, quando aveva intenzione di lasciare tutto, a seguito di alcuni disguidi con la società.
Pochi mesi fa, il talento di San Francisco Solano, aveva voglia di cambiare aria ed andare in MLS, ma la dirigenza argentina non ne ha voluto saper nulla.
Il 21 enne ha vissuto un periodo difficile: non andava agli allenamenti, non rispondeva alle chiamate, nessuno sapeva nulla di lui, insomma, hanno tutti temuto il peggio.
Ad un certo punto interviene proprio Juan Román Riquelme, che oltre ad essere un fuoriclasse in campo si è dimostrato un grande uomo anche fuori, facendo da mentore al ragazzo e riportandolo ai massimi livelli.
Questa stagione Agustín ha acquisito a pieno regime le chiavi del centrocampo Xenezeis e domenica ha raggiunto da titolare la semifinale play-off del campionato argentino, contro i rivali del River Plate.
È stato accostato anche molti club di Serie A: un paio d’anni fa entrò nei radar del Napoli e quest’inverno pare sia stato molto vicino all’Atalanta.


La sensazione è quella che il centrocampista argentino in poco tempo possa effettuare finalmente il grande salto e sbarcare in Europa, realizzando il sogno di una vita.
Dalla provincia di Buenos Aires ai problemi con la dirigenza che stavano per compromettere una carriera, occhi puntati su Agustín Almendra, la stellina in casa Boca.

Albino Gigante

Rispondi