Una nuova competizione “entrerà” nelle case di tutti gli appassionati di calcio a partire dalla prossima stagione: si tratta della Conference League. Quest’ultima è la terza competizione in ambito continentale dedicata ai club dopo Champions ed Europa League. Già nel lontano 2015 l’UEFA considerò la possibilità di introdurre una nuova competizione riservata ai club meno blasonati. L’ufficialità è poi arrivata nel 2018, in occasione del sorteggio per le qualificazione di Euro2020.

Chi parteciperà alla Conference League?

In totale 184 squadre parteciperanno a questa nuova competizione. Almeno una per ognuna delle 55 federazioni Uefa e 46 provenienti da Champions ed Europa League. Prima di dare il via alla fase a gironi, ci saranno tre turni di qualificazione e uno di spareggio. Quest’ultimo sarà diviso in un percorso “Principale” ed uno “Campioni”, riservato alle squadre che provengono dal percorso “Campioni” delle altre due competizioni europee.
Nessuna squadra avrà l’accesso diretto alla fase a gironi, ma le 32 squadre che parteciperanno saranno decise in base a questo criterio:

● 17 squadre provenienti dal percorso “Principale” della Conference League
● 5 dal percorso “Campioni” della Conference League
●le restanti 10 eliminati agli spareggi di Europa League

Struttura della competizione e fasi finali

La Conference ha un format simile a Champions ed Europa League. Se sulla prima non avrà ripercussioni, sulla seconda cambierà qualcosa. L’ Europa League passerà da 48 a 32 squadre, suddivise in 8 gironi da 4 squadre. Le 8 vincitrici dei gironi, accederanno ai sedicesimi di finale di Europa League. Prima di giocate gli ottavi di Europa League, saranno previsti ulteriori spareggi per la fase a eliminazione diretta. Ovvero, si giocheranno gare tra le otto seconde classificate nei gironi di Europa League e le otto terze classificate nei gironi di Champions League. Mentre per la Conference League verranno suddivise 32 squadre in 8 gironi, ognuno composto da 4 squadre ciascuno. Le fasi finali partiranno dagli ottavi fino ad arrivare alla finale.

Inizio e orari della competizione

La Conference League inizierà la prima settimana di Luglio. Le partite si giocheranno il giovedì in contemporanea all’Europa League, divise in due fasce orarie: 18:45 e 21:00.
Data inizio:8 Luglio 2021 – Data fine:25 Maggio 2022

Finale e scenari futuri

La finale è prevista a Tirana, in Albania. Chi vincerà la Conference League, avrà l’accesso diretto alla fase ai gironi dell’Europa League 2022/2023, salvo se non ha già ottenuto una qualificazione in Champions nel proprio campionato.

Chi andrà in Conference League in Italia?

In Italia, stando alla classifica attuale, la Roma sesta in classifica si qualificherebbe alla nuova competizione europea. Però la situazione potrebbe completamente capovolgersi, è il Sassuolo potrebbe beneficiare secondo un particolare criterio. Come ben sappiamo la vincitrice della Coppa Italia, ottiene la qualificazione alla fase ai gironi dell’Europa League. In questo caso se la Juventus dovesse ottenere il pass in Champions League mentre l’Atalanta è già qualificata, si libera automaticamente un posto per l’Europa League. Dunque la Roma potrebbe accedere automaticamente in Europa League e lascerebbe il posto in Conference League al Sassuolo. Se i bianconeri, invece non dovessero arrivare tra le prime quattro, andrebbe dunque la settimana classificata (attualmente Roma).

In vista dell’ultima giornata soli due punti separano i giallorossi dai neroverdi. La squadra di Fonseca, che passerà poi alla corte di Mourinho, sarà ospite delle Spezia di Italiano. Il Sassuolo, del partente De Zerbi, farà visita alla Lazio di Inzaghi. L’ultimo turno di campionato sarà decisivo per capire quale dei due scenari sopracitati avrà la meglio. Una nuova competizione, che spronerà i club di medio classifica a fare meglio, per avere l’opportunità di avvicinarsi a palcoscenici più ampi e perché no, sognare di alzare un trofeo in ambito continentale.

Davide D’Alessio

Rispondi