Pioli, allenatore del Milan, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match di Champions contro l’Atletico Madrid di Simeone: “Stiamo facendo le nostre esperienze, siamo stati molto bravi a sfruttare tutte le situazioni. Siamo giovani e questo ci dà vantaggi, ci vogliono idee ed entusiasmo dove non si arriva con l’esperienza. L’Atletico è molto solido e forte, l’allenatore è preparato, i giocatori sono di alto livello, dovremo essere molto attenti e concentrati.”

SUGLI INDISPONIBILI

“Per Kjaer e Florenzi saranno importanti i prossimi due allenamenti, mi auguro possano essere disponibili. Per tutti gli altri diventa difficile e sarà più probabile rientrino dopo la sosta”. 

SU IBRAHIMOVIC

“Ancora ai box, però scalciante e impaziente di razza che è. Zlatan Ibrahimovic lavora, si muove, corre, ma ancora non lavora con il gruppo. Era tornato in campo nella partita di campionato contro la Lazio, sembrava che l’estate di fisioterapia e lavoro solitario fosse cancellata, invece non è ancora finita. Il fastidio al tendine d’Achille non passa e Zlatan non è ancora in grado di allenarsi. La sosta di ottobre servirà per ricaricarsi completamente e cercare di tornare in piena forma per gli impegni autunnali”.

SU GIROUD

 “Chiaro che a questi livelli perdere due settimane fa perdere ritmo e condizione, il minutaggio è stato necessario e giusto per farlo crescere e sono sicuro lo farà nelle prossime partite”.

Giovanni Pietropaolo

Fonte foto: eurosport.it

Rispondi