Tra i pochi alti e tanti bassi dei doriani, c’è un giocatore che non sfigura mai: Antonio Candreva.

L’esterno blucerchiato all’età di 34 anni sta dimostrando a tutti che fa ancora la differenza e che fecero bene a puntare su di lui sia la Lazio (dove raggiunse l’exploit) che l’Inter (dove ebbe meno fortuna). Il romano infatti sta godendo di un periodo di splendida forma, sia a livello mentale che fisico. La maggior parte delle occasioni partono dai suoi piedi, che siano gol o assist, c’è sempre la sua firma.

Antonio Candreva, un diamante nel fango

Foto: GettyImages

Complice anche l’infortunio del gioiellino Daamsgaard, Candreva diventa di diritto il trascinatore del reparto offensivo di questa Samp. Ecco di seguito i suoi numeri:

  • Miglior centrocampista per passaggi chiave (42)
  • Miglior centrocampista per cross realizzati (155), però solo il 25% ben riusciti

Per goal realizzati è stato appena superato da Pašalić, grazie alla tripletta di ieri contro il Venezia. Infatti il l’esterno doriano è già a quota 6. Per le altre statistiche riguardanti i centrocampisti è sempre presente nella top 3, assieme a capitan Lorenzo Pellegrini e Antonin Barak, due trascinatori e leader delle proprie squadre. Se volessimo estendere il confronto anche con il parco attaccanti, l’87 di Tor de Cenci è il secondo miglior giocatore per passaggi chiave e uno tra i migliori per chance create.

In ottica fantacalcio, i fantallenatori di Candreva staranno gongolando comparando i prezzi dei top centrocampisti che stanno deludendo le aspettative. Per lui fantamedia di 8, con 6 gol e 4 assist in 15 presenze. Niente male!

Giovanni Pietropaolo

Foto copertina: GettyImages

Rispondi