Per questa volta abbiamo fatto all-in su Tammy, nonostante altri suoi colleghi siano stati i jolly delle proprie squadre. La storia ha dell’incredibile. Durante il mercato estivo, a seguito di un possibile valzer di punte, la famiglia Percassi aveva individuato in Abraham il perfetto successore di Zapata. Lo stesso che proprio contro la Dea siglerà la sua prima doppietta in Serie A, facendole perdere punti per la corsa al sogno chiamato scudetto.

La partita di Abraham è sicuramente coronata da una ottima prova del collettivo, riuscendo così a fornire la miglior prestazione di questo campionato. Quello che ci ha colpito però, oltre alla storia che c’è dietro, è che, con lui in forma, la Roma può stare più serena in fase realizzativa. Il calciatore è perfetto sia per l’idea di gioco difensivista del vecchio Mourinho, sia per l’evoluzione della stessa. Sì, perché Tammy è caparbio e tenace, come ha dimostrato nel primo gol, ma è anche senso della posizione e fiuto del gol come ha dimostrato nel secondo, il tutto con un pizzico di tecnica che si porta da Londra.

In ottica fantacalcio è stato il migliore in termini di valutazione: 7,5 di voto +6 di bonus. In questo senso l’inglese ha dato una boccata d’ossigeno a tutti i fantallenatori che hanno scommesso su di lui.

Rispondi